“presunzioni” diffuse

so-tutto-ioIl “presunto” colpevole di falso ideologico si aggira per i palazzi del potere con il suo amico, anch’egli “presunto“, ma per fatti di corruzione collegati a “mafia capitale” e insieme a un altro collega, presunto amico di Gramazio, si intrattengono con una famiglia di presunti che vive da anni grazie a incarichi comunali (che è sempre meglio che lavorare!). Questa sera parteciperanno a una manifestazione per il sostegno alle famiglie povere, dove sarà relatore una signora “presuntamente” accusata di truffa ai danni dello Stato, in un locale, presuntamente costruito in violazione delle norme urbanistiche. Anzi, colpito da un incendio “generoso” che he ha permesso una ricostruzione più ampia, grazie al silenzio “presunto” dell’amministrazione comunale, presuntemente collusa.

Gli stand saranno allestiti da una cooperativa che ha presuntamente assunto la figlia del sindaco e altri parenti di amici e di amici di amici, così come riportato nel programma illustrato nei volantini offerti dal comune ma stampati dalla presunta impresa di famiglia dell’assessore.

Tutto finirà con un bel buffet offerto da un’impresa locale che ha presuntamente assunto la moglie dell’assessore. E per l’occasione si terrà una sfilata tra i nuovi varchi, frutto di un presunto imbroglio progettato da un ex assessore.

Il corteo proseguirà attraversando il sottopasso della stazione, per l’occasione spazzato dalla cooperativa dell’assessore, grazie a un presunto affidamento illegittimo e si arriverà fino al vecchio (e unico) campo sportivo, in modo da poterlo ammirare prima che vada in porto l’affare confezionato dal presunto consulente-assessore-ex consigliere a favore delle presunte famiglie di diversi amministratori locali.

E infine, in omaggio ai defunti, tutti si recheranno presso il vicino cimitero, la cui gestione è stata affidata in modo presuntamente irregolare.

Niente di grave: Sono solo presunzioni.

 

 

1,622 Visite totali, 2 visite odierne