Archivi categoria: 2017

perché sia davvero un “nuovo” anno

E’ sorprendente come, esattamente in modo rituale, con atteggiamento da emancipati rispetto ai misteri religiosi o tradizionali di Gesù Bambino o di Babbo Natale, ci immergiamo nei “riti” (perché tali sono) del Capodanno. A questi riti appartengono anche le scadenze che si concentrato tutte proprio in questo periodo, da sempre (come detta il calendario), ma… Leggi tutto »

811 Visite totali, 1 visite odierne

Ci servirebbe un Natale!

Anche quest’anno si festeggia il Natale e facciamo bene a vivere la festa come una conquista da difendere. C’é chi pensa di alleggerirne il riferimento alla natività, lasciando solo Babbo Natale (certamente il numero di alberi supera quello dei presepi). C’é pure chi vuole riformare il calendario per togliere il riferimento alla nascita di Cristo… Leggi tutto »

237 Visite totali, nessuna visita odierna

l’etica, il pragmatismo e il “sessismo strumentale”

Anche il caso Boschi-Banca Etruria ha fatto la stessa fine di ogni contesa del nostro Paese: il tema in gioco non è la verità sui fatti o la loro gravità, ma la posizione da prendere a difesa di qualcuno o contro qualcuno. Se, poi, nello scenario si affrontano personaggi già capaci di accendere animi e… Leggi tutto »

957 Visite totali, nessuna visita odierna

il potere sovversivo dei valori

Nel 1963 Francesco Rosi realizzò un film “coraggioso” perché, raccontava, in modo esplicito della corruzione e della speculazione edilizia. E lo faceva persino utilizzando personaggi e situazioni talmente verosimili da apparire come una rappresentazione di cronaca. A conferma di ciò, la didascalia del film recava: «I personaggi e i fatti qui narrati sono immaginari, è… Leggi tutto »

482 Visite totali, 2 visite odierne

quando l’inefficienza è funzionale

Se tutto funzionasse alla perfezione sarebbe un vero guaio! Pensate se i fondi pubblici fossero effettivamente utilizzati per finalità di pubblico interesse, se gli stipendi dei dirigenti pubblici, quelli dei palazzi refrigerati del centro (che non hanno alcuna responsabilità e si espongono solo quando firmano la propria domanda di ferie) fossero allineati con quelli dei… Leggi tutto »

546 Visite totali, 2 visite odierne

le paure del Pupone

So bene che ciò che scriverò desterà critiche accese e dissensi. Ma sento il bisogno di chiamarmi fuori dal coro del sentimento diffuso e, pur mantenendo l’assoluto rispetto e il riconoscimento del valore tecnico di Francesco Totti, invoco il diritto (non essendo nessuno e non avendo alcun ruolo) di avere un pensiero diverso riguardo alla… Leggi tutto »

848 Visite totali, nessuna visita odierna

Bugiardocrazia

La verità è un ingombro. E’ proprio un limite pesante e impertinente che rimane lì, inflessibile, ogni volta che diciamo la nostra, come un antipatico “bastian contrario”. Insomma, ogni volta che affermiamo qualcosa è sempre pronta a contraddirci o a pretendere precisazioni. La verità è proprio una gran rottura di scatole. E mai come adesso,… Leggi tutto »

719 Visite totali, 1 visite odierne

tuteliamo lavoro e lavoratori, ma non solo il 1° maggio

Con tutto il rispetto per la ricorrenza che oggi viene ricordata, la festa del 1° maggio, anche in ragione della profonda evoluzione che ha caratterizzato il nostro sistema sociale, non può più limitarsi a una semplice rievocazione di fatti lontani, sui quali, peraltro non si è mai fatta luce. Se dovessimo attenerci al messaggio che… Leggi tutto »

512 Visite totali, nessuna visita odierna

Il metodo Erdogan non é solo una “cosa turca”

Possiamo continuare a sorprenderci, per uno o più giorni, ogni volta che assistiamo alla prepotenza di chi governa o di chi determina le scelte di natura economica o persino le guerre. Ma non possiamo nascondere la veste di “normalità” che attribuiamo alla menzogna e alla prepotenza. Anzi, si mette in conto e persino la si… Leggi tutto »

536 Visite totali, nessuna visita odierna

Non c’è più religione, ma nemmeno storia!

Siamo stati tutti educati e indottrinati secondo una concezione della storia affidata a grandi uomini le cui gesta hanno segnato, così ci hanno detto, il succedersi degli avvenimenti. Nessuno metterebbe in dubbio la statura di Socrate o Platone, né di Cesare o Napoleone. E non sono in discussione nemmeno le capacità di intellettuali come Marx… Leggi tutto »

558 Visite totali, 1 visite odierne